BATTISTERO DEGLI ARIANI
Piazzetta degli Ariani 48121 Ravenna
Direzione e uffici:
0544 543710 / 543720

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

posta certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web & social

http://www.facebook.com/Museo-Nazionale-di-Ravenna-e-siti-Unesco-1699829993585679/?fref=ts

 

Orari di apertura

invernale (fino al 24 marzo 2018): 8.30 - 16.30 (ultimo accesso ore 16.15)

estivo (da domenica 25 marzo 2018): 8.30 - 19.30 (ultimo accesso ore 19.15)

chiuso nei giorni 1 gennaio, 25 dicembre

 

Ingresso

intero € 1,00

ridotto € 0,50 cittadini europei tra i 18 e i 25 anni

gratuito per tutti i cittadini di età inferiore a 18 anni e ogni prima domenica del mese

sono previste ulteriori agevolazioni per l'ingresso

 

Accessibilità

Sono stati ripristinati i percorsi attrezzati (piattaforma elevatrice) per il superamento delle barriere architettoniche

 

Servizi

all’esterno del monumento è presente un totem contenente informazioni storico-artistiche sul monumento

 

Carta della qualità dei servizi (aggiornata a ottobre 2017)

Mission

Alarico, re dei Visigoti giunse ad Aquileia nel 401 e da qui si diresse su Milano, che cinse d'assedio (402). Onorio, non sentendosi più al sicuro, si trasferì a Ravenna e vi stabilì la nuova capitale dell'Impero d'Occidente. La città cadde nel 476 in mano ad Odoacre cui nel 493 successe Teodorico. Nel 539 venne riconquistata Ravenna, capitale dei Goti e i Bizantini presero a nominarvi prefetti. La campagna ebbe termine solamente nel 552-553 con la spedizione risolutiva del generale Narsete. L'edificio della fine del V secolo è testimonianza della fede ariana professata da Teodorico. La mission dell'istituto statale che gestisce il sito è valorizzarne la storia e i contenuti.