Il Polo Museale dell'Emilia-Romagna gestisce e coordina le attività di valorizzazione di 24 musei, gallerie, pinacoteche, monumenti e dimore storiche di proprietà statale nel territorio della regione Emilia-Romagna.

L'offerta culturale gestita dal Polo Museale è veramente ricchissima e si estende su tutto il territorio della regione: dalle rocche e castelli medievali dell'appennino piacentino e riminese fino alle antiche abbazie di pianura, dai musei archeologici che testimoniano gli antichi insediamenti etruschi e romani, fino allo sterminato patrimonio visivo che dal medioevo fino all'ottocento ha caratterizzato le produzioni artistiche italiane ed emiliane in particolare. Quindi da Giotto fino al Canaletto e oltre, potrete divertirvi a scoprire le profonde radici storiche e artistiche della nostra realtà attuale, da Parma a Ravenna, da Bologna a Pomposa, dai reperti dell'antica città di Spina fino ai mosaici bizantini e alle fortezze rinascimentali.

 

Volete saperne di più? L'elenco dei 27 musei gestiti dal Polo museale dell'Emilia Romagna lo trovate qui.

A seguito del Decreto Ministeriale n.13 del 09/01/2019, a partire dal giorno 28 febbraio 2019, il biglietto ridotto per i cittadini dell'Unione Europea e dei Paesi con esistono condizioni di reciprocità di età compresa tra i 18 e i 25 anni, è sostituito dal nuovo biglietto a "ingresso agevolato", pari a € 2,00.

Il Polo Museale dell'Emilia Romagna - Museo Nazionale di Ravenna ha organizzato per il periodo che va dal 16 febbraio al 26 maggio 2019 la mostra "Il mestiere delle Arti. Seduzione e bellezza nella contemporaneità".

Patrick Tuttofuoco.

ZERO (Weak Fist)

Porta San Donato, Bologna

Opening 17 gennaio 2019, ore 19.00

fino al 17 febbraio 2019